05 Aug

Scopriamo quali sono le attività finanziabili con la formazione 4.0 e come ottenere l’erogazione del credito d’imposta. 

Contattaci per creare il tuo percorso formativo ed ottenere il credito d'imposta.

Tutte le aziende che necessitano di un piano di modernizzazione e digitalizzazione dei processi aziendali, possono usufruire della formazione 4.0

In pratica, grazie alla formazione erogata ai propri dipendenti, la quale si svolgerà durante gli orari lavorativi, il datore di lavoro riceverà in cambio la possibilità di usufruire di un credito di imposta.

attività finanziabili con la formazione 4.0

Formazione 4.0: Quali sono le attività finanziabili?

Allora, come accennato nell’introduzione, le attività finanziabili per il progetto della formazione 4.0, rientrano in quella categoria di attività in grado di ottimizzare i processi produttivi, rendendoli più efficienti, veloci e sicuri.

Quindi, giusto per essere chiari, ci sono argomenti, come la sicurezza sul lavoro e la protezione dell’ambiente, che non sono finanziabili con il progetto della formazione 4.0. 

Mentre, all’interno del progetto di formazione 4.0 rientrano le seguenti attività:

  1. big data e analisi dei dati;
  2. cloud e fog computing;
  3. cyber security;
  4. simulazione e sistemi cyber-fisici;
  5. prototipazione rapida;
  6. sistemi di visualizzazione, realtà virtuale e realtà aumentata;
  7. robotica avanzata e collaborativa;
  8. interfaccia uomo macchina;
  9. manifattura additiva  (stampa tridimensionale)
  10. internet delle cose e delle macchine
  11. integrazione digitale dei processi aziendali.

Quali aziende possono accedere alla formazione 4.0?

Possono accedere alla formazione 4.0 tutte le aziende, indipendentemente dalla loro natura giuridica, settore economico di riferimento, dalle dimensioni e dalle modalità di determinazione del reddito ai fini fiscali, ad eccezione di quelle aziende in difficoltà, così come previsto dall’art. 2 punto 18 del Regolamento E.U. n. 651/2014, nonché tutti i professionisti titolari di reddito di lavoro autonomo

A tal proposito, ti ricordiamo, che invece possono partecipare alla formazione 4.0, senza alcun tipo di limitazione, tutti i lavoratori dipendenti dell’azienda che siano stati assunti full/part time, e che siano provvisti di un contratto a tempo determinato/indeterminato.

Ovviamente, per ogni lavoratore, è possibile erogare un tetto massimo di 600 ore di formazione, le quali possono essere spalmate durante tutto l’anno.

Come posso detrarre il credito d'imposta maturato?

Per ricevere il credito di imposta maturato grazie all’erogazione della formazione 4.0, dovrai farne richiesta inserendolo all’interno della dichiarazione dei redditi, che dovrai presentare online all’Agenzia delle Entrate, tramite la compilazione e l’invio del modulo F24.

N.B.

La domanda per ottenere il credito di imposta, dovrà essere presentata nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo durante il quale sono state sostenute le spese per organizzare la formazione del personale

Quindi, se hai sostenuto la formazione 4.0 durante il 2020, la tua dichiarazione dei redditi contenente la richiesta del credito d’imposta dovrà essere rel

ativa proprio all’anno 2020.

Come viene erogato il credito d'imposta maturato?

Allora, una cosa molto importante che devi sapere è, che l’entità dell’erogazione del credito di imposta, dipenderà dalle franchigie applicate proprio dall’Agenzia dell’Entrate.

Di conseguenza, nel caso tu abbia erogato la formazione 4.0 ai tuoi collaboratori nell’anno 2020, e che il credito d'imposta maturato sia pari a 10.000€, la domanda da porsi è:

come verranno erogati i miei 10.000€ maturati grazie al credito di imposta?

In pratica, come accennato poc'anzi, tutto dipende dalla franchigia che viene imposta a monte (in fase di dichiarazione dei redditi) dall’Agenzia dell’Entrate

Quindi, se tu hai maturato 10.000€ di credito di imposta, e la franchigia massima dell’Agenzia è di 2.000€, ciò vuol dire, che i tuoi 10.000€ ti verranno erogati/spalmati i 5 anni.

In pratica, la franchigia di 2.000€, fa si che la cifra massima di erogazione del credito d’imposta non può essere superiore ai 2.000€ all’anno. Stando così le cose, i tuoi 10.000€ ti verranno erogati in 5 anni. (2.000x5=10.000€).

Quindi, a partire dall’anno 2020, durante il quale avrai effettuato la prima dichiarazione dei redditi, ti dovrai solo ricordare di inserire la richiesta di credito d'imposta per i prossimi 4 anni (2021/22/23/24).

Chi rilascia la certificazione delle spese ammissibili?

Affinché tu possa ricevere il tuo credito d’imposta, la certificazione delle spese ammissibili, deve obbligatoriamente essere redatta e rilasciata dal soggetto incaricato della revisione legale dei conti.

Mentre, per tutte quelle aziende che non sono obbligate alla revisione legale dei conti, la certificazione delle spese ammissibili può essere rilasciata anche da una società di revisione legale, iscritta nella sezione A del registro di cui all’articolo 8 del Decreto Legislativo n.39 del 27 Gennaio 2010.

Assistenza 2Power

Nel caso avessi ancora dei dubbi su come funzioni la formazione 4.0 non esitare a contattarci

Saremo ben lieti di fornirti tutte le spiegazioni del caso, e qualora lo vorrai, ti accompagneremo nella costruzione di un percorso formativo in grado di migliorare i processi produttivi della tua azienda, riuscendo a farti ottenere il tuo credito d’imposta nelle modalità e nei termini previsti.

Contattaci ora, una nostra collaboratrice sarà a tua disposizione per maggiori info.